Giovedì, 15 Settembre 2016 22:53

FEDERAZIONE CIPe-SISPe-SINSPe chiede e ottiene il Tavolo separato alla SISAC per la Pediatria di libera scelta.

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(2 Voti)

in difesa del diritto ad un democratico e proficuo confronto. È vergognoso che ai Pediatri siano imposti sempre maggiori oneri burocratici e assistenziali, nonche' sanzioni senza possibilita' di difesa .

 

ieri , mercoledi' 14 luglio, 2016, si è svolto a Roma il primo incontro tra la SISAC e le Sigle Sindacali della Pediatria dopo la pausa estiva.

La ripresa della trattativa ha visto la nostra Federazione scontrarsi duramente con la SISAC fin dalle prime battute del confronto prima ancora di entrare nel merito dell'articolato .

Motivo del duro scontro la composizione della delegazione trattante ed il diritto alla rappresentativita' paritetica e paritaria .

Non possiamo (e lo dobbiamo a tutti i Pediatri di famiglia  ) accettare che un regolamento datato 2007 e mai sottoscritto nè da CIPe nè da dal alcuna altra Sigla tranne FIMP ,IMPEDISCA DI FATTO IL DEMOCRATICO SVOLGIMENTO DELLA

TRATTATIVA ed il confronto sindacale su una bozza di ACN che presenta a nostro avviso criticità complesse e difficilmente superabili senza una dialettica sindacale corretta e collaborativa .

La nostra Federazione ha fin dall'inizio ,già negli incontri di giugno e luglio ,duramente contestato l'articolato della bozza in oggetto ritenendo molti punti gravemente lesivi degli interessi della categoria dei Pediatri di famiglia .

Vedi : 

http://www.pediatri.eu/trattative-minuto-per-minuto/item/205-la-federazione-cipe-sispe-sinspe-respinge-globalmente-la-bozza-proposta-dalla-sisac-per-la-pediatria-di-famiglia

 

http://www.pediatri.eu/trattative-minuto-per-minuto/item/203-trattative-ripartite-federazione-cipe-sispe-sinspe-molto-dura-sulla-bozza-dell-acn-della-sisac

 

È' inaccettabile che ai Pediatri siano imposti sempre maggiori oneri burocratici e assistenziali , nonche' l'inasprimento delle sanzioni in caso di contestazione di qualsiasi tipo ( prescrizioni di tutti i tipi , orari di studio a discrezione del coordinatore  di AFT

partecipazione coatta alle AFT e e alle UCCP ecc )  , il tutto "incredibilmente" senza alcun corrispettivo economico e senza una reale prospettiva di migliorare l'assistenza ai bambini !

 

È ancora più inaccettabile che i Pediatri di libera scelta italiani ,pur condividendo l'importanza delle AFT o di qualunque forma aggregativa anche solo funzionale,  debbano vederle soggette al controllo da parte di figure professionali estranee alla categoria

in palese violazione della loro legittima autonomia professionale e del loro ruolo giuridico.

Abbiamo pertanto ritenuto inevitabile chiedere il Tavolo separato alla SISAC per la Pediatria di libera scelta,in difesa del diritto ad un democratico e proficuo confronto su una bozza di contratto  pericoloso ed inaccettabile nella forma e nella sostanza .

Si e' inoltre sollevato con la SISAC  , nel corso della stessa riunione ,  la questione della LEGITTIMITA' alla firma del contratto da parte  del Capo delegazione dell'altra sigla sindacale maggioritaria , in quanto ormai in pensione e non piu' formalmente iscritto in assenza di emolumenti sui quali calcolare il versamento  della trattenuta sindacale  prevista dall'ACN .

La Firma apposta dal Dott. Chiamenti ad un eventuale contratto potrebbe rendere nullo , a parere dei nostri legali , il contratto stesso .

Qualcuno direbbe : ma  allora su questo contratto a che gioco stiamo giocando ? 

La nostra FEDERAZIONE  su questo contratto non puo'  e  non deve transigere :

e' in gioco il futuro della categoria .

Sara' un  confronto duro ne siamo certi ma non ci tireremo certamente indietro , non faremo certamente sconti ne tantomeno accetteremo il ruolo di sindacato-scendiletto o di Yes-men di turno.

 

Consentiteci, infine,  la solita banale domanda che  attende ancora una risposta  : ma se questo nuovo contratto e' un evidente danno alla categoria ,

 

---LAVORARE DI PIU ' , LAVORARE PEGGIO  per  LAVORARE GRATIS  ?

 

 la firma di questo "contratto-iella  " a chi GIOVA ?

 

FORSE solo all'ENPAM  ?

 

LO STAFF 

 

Letto 1824 volte Ultima modifica il Domenica, 18 Settembre 2016 17:17
Creato e Gestito da Italian Solution